Le tre C del capitano sportivo

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Le tre C del capitano sportivo Torino team squadra sport psicologia dello sport psicologia leadership leader fiducia errori cura credibilità coraggio coerenza capitano allenatore   Essere stato nominato capitano della squadra è abbastanza un onore per ogni atleta. La scelta del capitano rappresenta spesso la manifestazione del rispetto e della fiducia di una squadra nei confronti del suo leader. Tuttavia, all’onore si aggiunge anche una grande responsabilità. Un capitano deve rendere conto alla squadra dopo una brutta prestazione e deve essere in grado di condurre la squadra nella direzione desiderata. E’ importante che sappia mantenere il controllo nelle situazioni di pressione e che sappia essere il modello di eccellenza per i compagni. Spesso, allenatori e atleti si aspettano molto dai loro capitani quindi,  vale la pena di essere un capitano?

Essere scelto come leader di una squadra è sicuramente un’esperienza di crescita molto forte per ogni atleta tuttavia è importante non dar mai per scontato il proprio ruolo. Ricordiamo così la regola delle tre C!

Cura
i grandi capitani hanno un innegabile passione per il gioco, per competere e per i loro compagni di squadra . Hanno messo il successo della squadra prima dei propri bisogni e sono veramente interessati del benessere di tutti i membri del team. Il capitano dunque “si prende cura”: dovrebbe trattare tutti i compagni di squadra con rispetto e riconoscere i contributi di tutti i membri del team. Qualsiasi problema con un compagno di squadra viene gestito in privato e in modo positivo per affrontare la situazione e trovare una soluzione. Il capitano deve essere anche la persona in grado di fermare la diffusione rumor e pettegolezzi: comportamenti distruggono chimica di squadra .

Coraggio
I capitani sono disposti a farsi avanti. Come un capitano coraggioso  è necessario ” passare dalle parole ai fatti” e non si può avere paura di competere nelle peggiori delle situazioni . Capitani coraggiosi per dare l’esempio per il resto della squadra! Le vostre azioni devono incarnare i valori fondamentali della squadra, soprattutto nei momenti di avversità . Essere un modello di coraggio e di dedizione per i vostri compagni di squadra, impostando obiettivi alti e lavorando sodo per raggiungerli. Infine, come un capitano coraggioso è necessario dimostrare che ci si fida dei propri compagni di squadra e allenatori, anche nei momenti in cui, magari, i propri compagni non riescono a dare il meglio di loro.

Coerenza
Capitani efficaci devono essere un modello di coerenza. Per essere un capitano coerente è necessario dare il 100 % sforzo in ogni allenamento e partita. Non si può “predicare bene e razzolare male” e sperare di guadagnarsi il rispetto di compagni di squadra e allenatori. Non esistono scorciatoie, esiste la comunicazione e la negoziazione! È importante sottolineare che per essere un capitano coerente si deve restare fedele al proprio stile  e di non cercare di essere qualcun altro .

Lavorando su queste 3 C vi farà guadagnare la 4 C: la Credibilità. Niente è più importante che essere percepito come leader credibile e affidabile!

Alcune persone esprimono queste caratteristiche in modo spontaneo, le hanno apprese nel corso della vita perchè nessuno… è nato capitano! E’ importante confrontarsi con altri capitani, sapere come loro hanno gestito alcune situazioni, imparare da chi ha più esperienza, confrontandosi spesso con gli allenatori.
Il ruolo del capitano è fondamentale per ogni squadra ma bisogno imparare a farlo, imparare a fare ciò che è giusto per la squadra anche se non è la scelta più semplice, fare senza parlare troppo, imparare dai propri errori.

Una delle frasi che ripetiamo spesso ai nostri atleti e che può essere un buon spunto di rilfessione è

“non dirimi ciò che farai, ma fai ciò che dici”.

Questo è il segreto di un buon capitano!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: