Tag: performance

Cos’è la performance analysis?

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Cos'è la performance analysis? video analisi comportamentale performance mental training coaching analisi comportamentale

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Cos'è la performance analysis? video analisi comportamentale performance mental training coaching analisi comportamentale   La performance analysis può consentire l’analisi e la spiegazione accurata di un fenomeno motorio e sportivo. La performance analysis non è legata esclusivamente alla prestazione sportiva ma sicuramente trova ampio spazio in questo ambito di applicazione.

Sempre di più si sente parlare, anche in televisione, di “match analysis”, ossia l’analisi di alcuni parametri osservabili in una competizione sportiva (es. tempo possesso palla, numero di km percorsi dai giocatori, numero di battute corrette, ecc).  In molti sport la “match analysis” è diventata uno strumento fondamentale per l’analisi e il miglioramento della prestazione dei singoli e della squadra.

La performance analysis si basa sull’individuale di KPI “Key performance indicator” (indicatori di prestazione) che forniscono un paramentro oggettivo di misurazione e un’indicazione circa alcune variabili della performance. Nello sport abbiamo numerosi KPI che ci danno un’indicazione sull’andamento delle performance individuali o di squadra. La ricerca nei vari sport ha individuato KPI significativi dal punto di vista fisico, tecnico e tattico. Un’area di ricerca che stiamo sviluppando è quella dell’individuazione di KPI psicologici che possano dare un’indicazione precisa del profilo mentale dell’atleta o della squadra durante la performance sul campo.

Dall’atleta all’allenatore

Spostando il focus sull’allenatore, gli studi scientifici hanno evidenziato alcuni KPI che sembrerebbero avere un’influenza diretta sulla performance degli atleti e del team. La ricerca scientifica sottolinea quindi come una delle variabili che determinano, insieme ad altre, il successo o l’insuccesso di una squadra sia proprio lo stile di leadership del proprio coach. Questo aspetto assume un ruolo via via più rilevante a mano a mano che l’età dei giocatori si abbassa ed entriamo nella fase in cui l’atleta inizia ad apprendere la pratica del suo sport.

Il ruolo dell’allenatore, indipendentemente dall’età dei giocatori, rimane sempre e comunque un aspetto fondamentale per la prestazione di una squadra. Spesso però gli stessi allenatori sono inconsapevoli di questo impatto durante la gara e durante gli allenamenti.

Please accept YouTube cookies to play this video. By accepting you will be accessing content from YouTube, a service provided by an external third party.

YouTube privacy policy

If you accept this notice, your choice will be saved and the page will refresh.

L’uso della Realtà Virtuale (VR) in psicologia dello sport

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance L'uso della Realtà Virtuale (VR) in psicologia dello sport vr virtual reality stress sport realtà virtuale psicologia dello sport performance mental training emozioni atleti ansia prestazione allenamento mentale

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance L'uso della Realtà Virtuale (VR) in psicologia dello sport vr virtual reality stress sport realtà virtuale psicologia dello sport performance mental training emozioni atleti ansia prestazione allenamento mentale   La realtà virtuale (VR) è stato applicata con successo a una vasta gamma di settori della formazione e della salute psicologica; tuttavia, ad oggi non vi è ancora poca ricerca che indaga i suoi benefici nei training di psicologia dello sport . Dai dati a disposizione vi è però evidenza che l’utilizzo di sistemi ad alta fedeltà VR per visualizzare ambienti sportivi in 3D realistici può scatenare ansia e attivazione emotiva, preparando gli atleti a sostenere la pressione emotiva in situazioni reali.

La realtà virtuale pone un’opzione interessante per la formazione in psicologia dello sport, offrendo un’occasione di training ad alto stress. In termini di formazione ad alto stress, VR potrebbe essere utilizzato per simulare grandi folle, ambienti specifici, e ricreare situazioni chiave per gli atleti.  Simulando ambienti principali e scenari in un sistema VR, gli atleti non sarebbero limitati dalle loro stesse capacità di immaginazione e si ridurrebbe libererebbe il carico cognitivo di immaginare una tale situazione, permettendo loro di concentrarsi sul rilassamento e sulle strategie cognitive per migliorare le prestazioni.

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance L'uso della Realtà Virtuale (VR) in psicologia dello sport vr virtual reality stress sport realtà virtuale psicologia dello sport performance mental training emozioni atleti ansia prestazione allenamento mentale   La realtà virtuale (RV) può essere definita come una nuova tecnologia che altera il modo in cui gli individui interagiscono con il computer (Riva in http://www.psicologia.net/pages/neuropsy.htm). La RV può essere utilizzata come un’esperienza in grado di far immergere un soggetto in una realtà profondamente realistica, caratterizzata da coinvolgimento e partecipazione.

A seconda del grado di immersione e coinvolgimento, si distinguono tre tipi di RV (Verri et al):

  • Realtà Virtuale Immersiva (RVI), accompagnata da una forte sensazione di immersione nello spazio esplorabile visivamente. Tale sensazione è aumentata dalla possibilità di interagire con gli oggetti raffigurati nello spazio virtuale.
  • Realtà Virtuale Non Immersiva (desktop RV), manca la sensazione di coinvolgimento. Il nuovo setting non viene percepito come reale.
  • Augmented Reality (AR), permette di sovrapporre le immagine generate dal computer a quelle reali aumentandone il contenuto informativo.

L’equipe di BS-Lab, disponendo di alcuni apparecchiature VR, sta sperimentando i training di realtà virtuale immersiva e augmented reality con i propri atleti per valutarne l’efficacia e la fattibilità nel potenziamento dei normali training di allenamento mentale.

Bibliografia consigliata

  1. Stinson C, Bowman DA.Feasibility of training athletes for high-pressure situations using virtual reality. IEEE Trans Vis Comput Graph. 2014 Apr;20(4):606-15.
  2. Verri A.P., Vallero E., Vaccaro P., Kaltcheva D., Mariconti A., Moglia A. Utilizzo terapeutico della Realtà Virtuale
  3. Belotti, Del Virtuale, 1993, Il Rostro, Milano.
  4. Botella C., Perpina C., Banos R.M., Garcia-Palacios A., Virtual Reality: a new Clinical Setting lab., in “Studies Health Technology Information”, 58, 1998, pp. 73-81.
  5. Ionescu-Tirgoviste C., Purna S., The Patterns of the Electrodermal activity as Indicator of Stress Related Reaction, in “Roman Journal of Physiology”, 30, 1993, pp. 207-218.
  6. Lackner J.R., Multimodal and Motor Influences on Orientation: Implications for Adapting to Weightless and Virtual Environments, in “Journal of Vestibular Research”, 2, 1992, pp. 307-322.
  7. Lackner J.R., Spatial Orientation in Weightless Environments, in “Perception”, 21, 1992, pp. 803-812.
  8. North M., North S., Coble J.R., Virtual Reality Therapy: An Innovative Paradigm, 1996, IPI, Colorado Springs.
  9. Pugnetti L., Mendozzi L., La Realtà Virtuale in Riabilitazione, in “Riabilitazione Oggi”, 1, 1999, pp. 21-22.
  10. Riva G., Melis L., Bolzoni M., Treating Body Image Disturbances, in “Communications of The ACM”, 40, 8, 1997, pp. 69-71
  11. Riva G., Modifications of Body Images Induced by Virtual reality, in “Perceptual Motor Skills”, 86,1998.
  12. Riva G., Virtual Environments in Neuroscience, in “IEEE Transactions on Informations Technology in Biomedecine”, 2, 4, 1998, pp.275-281
  13. Strickland D., Hodges L., North M., Weghorst S., Overcoming Phobias by Virtual Exposure, in “Communications of The ACM”, 40, 8, 1997, pp. 34-39.
  14. Tiranti B.F., Bertoletti G., Il Biofeedback. Aspetti Teorici ed Applicazioni Pratiche, 1986, Piccin.
  15. Wiederhold BK., Davis R., Wiederhold MD., The Effects of Immersiveness on Psysiology, in “Studies Health Technology Information”, 58, 1998, pp. 52-60.
  16. Zeltzer D., Addison R., Responsive Virtual Environments, in “Communications of The ACM”, 40, 8, 1997, pp. 61-64.

Sport is… MAGIC: il lavoro di allenamento mentale nelle squadre

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Sport is... MAGIC: il lavoro di allenamento mentale nelle squadre Torino team squadre sportivi psicologia sportiva psicologia dello sport performance obiettivi negoziazione mental training mental coach leadership gruppi ebooklet e-booklet comunicazione b-skilled

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Sport is... MAGIC: il lavoro di allenamento mentale nelle squadre Torino team squadre sportivi psicologia sportiva psicologia dello sport performance obiettivi negoziazione mental training mental coach leadership gruppi ebooklet e-booklet comunicazione b-skilled   Questo e-booklet nasce per rispondere a tutti coloro che si chiedono: “Ma cosa fa uno psicologo dello sport quando lavora con un team sportivo?”

Il lavoro di allenamento mentale nelle squadre sportive è complesso ma la ricerca scientifica evidenzia alcuni fattori chiave da analizzare e le competenze da ottimizzare per incrementare la performance di un team di lavoro.

In questo e-booklet introduciamo questi aspetti e vi diamo un’idea dei protocolli di intervento che utilizziamo quando veniamo contattati dalle società sportive in qualità di team mental coach!

Come al solito l’e-booklet è gratuito e vi saremo grati se vorrete farlo leggere anche ai vostri amici sportivi!

Buona lettura!

Download

Welcome to EVOLUTION: cosa si allena in psicologia dello sport?

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Welcome to EVOLUTION: cosa si allena in psicologia dello sport? Torino sport resilienza psicologia sportiva psicologia dello sport performance mental training locus of control gladys bounous gestione imprevisto evolution emozioni concentrazione autoefficacia ansia da prestazione alessandro simili abilità mentali

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Welcome to EVOLUTION: cosa si allena in psicologia dello sport? Torino sport resilienza psicologia sportiva psicologia dello sport performance mental training locus of control gladys bounous gestione imprevisto evolution emozioni concentrazione autoefficacia ansia da prestazione alessandro simili abilità mentali   Questo e-booklet nasce per rispondere a quella che forse è la domanda più frequente che ci viene rivolta: “Ma un preparatore mentale o psicologo dello sport o mental trainer… cosa allena??!!”.

La risposta più banale sarebbe: “La mente umana!”. Ma la ricerca scientifica degli ultimi decenni ci ha aiutato a capire esattamente quali sono gli aspetti della mente umana che incidono maggiormente sulle performance sportive.

In questo e-booklet ve le introduciamo dandovi anche qualche indicazione su quali tecniche si usano nei programmi di allenamento in psicologia dello sport.
Come al solito l’e-booklet è gratuito e vi saremo grati se vorrete farlo leggere anche ai vostri amici sportivi!

Buona lettura!

Scarica l’e-booklet

Evolution4Coaches: il training mentale per allenatori

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Evolution4Coaches: il training mentale per allenatori video analisi Torino psicologia sportiva psicologia dello sport prestazione pisa soccer school performance parma football school gladys bounous gara Evolution for coaches analisi comportamentale allenatori allenatore sportivo allenamento alessandro simili

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Evolution4Coaches: il training mentale per allenatori video analisi Torino psicologia sportiva psicologia dello sport prestazione pisa soccer school performance parma football school gladys bounous gara Evolution for coaches analisi comportamentale allenatori allenatore sportivo allenamento alessandro simili   Evolution4Coaches è un training di allenamento comportamentale per allenatori basato sulle più moderne tecnologie di videoanalisi, sviluppato da B-Skilled.

Partendo dalla letteratura scientifica, con il confronto con enti universitari internazionali, attraverso l’esperienza maturata sul campo della formazione degli allenatori, il team di BSkilled ha realizzato una piattaforma di analisi comportamentale per valutare le competenze verbali e non verbali dell’allenatore sul campo, durante gli allenamenti e in gara.

Partendo dalla video-analisi di circa 30 schemi comportamentali che l’allenatore può manifestare sul campo, si ottiene in tempo reale profilo quantitativo della performance di ogni singolo allenatore. La rielaborazione dei video permette una lettura qualitativa della stessa performance, garantendo così un’analisi a 360° dell’atteggiamento del coach nelle varie situazioni di gioco.

Questo lavoro viene svolto con il supporto tecnologico della app E4C, appositamente studiata e sviluppata da B-Skilled per questo training comportamentale.

Questo programma è stato parte integrante della metodologia Calcio4D, il progetto di formazione per allenatori di calcio promosso da Adriano Bacconi e Roberto Baggio.

Ad oggi B-Skilled sta portando avanti due progetti di ricerca per lo sviluppo della metodologia sia in ambito della formazione dei giovani che a livello professionistico. Il continuo interscambio tra la ricerca e la pratica sul campo consente ad Evolution4Coaches di adattarsi alle esigenze di ogni singolo allenatore in qualsiasi disciplina sportiva.

Ogni sessione di videoanalisi comprende l’elaborazione computerizzata della performance + 1h di restituzione individuale o 2 h in caso di gruppi. Il training minimo prevedere 2 sessioni: una baseline e un re-test dopo 1 mese. Le sessioni possono essere fatte anche via skype o di gruppo.

Per saperne di più scarica la brochure informativa oppure guarda il nostro tutorial su youtube e il video promo.


Contattaci per avere maggiori informazioni o per organizzare un presentazione della metodologia con gli allenatori del tuo club sportivo.