Tag: genitori

Il perfetto genitore sportivo

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Il perfetto genitore sportivo psicologia dello sport psicologia mental training influenza dei genitori nello sport genitori genitore sportivo genitore nello sport genitore geniotre figli sportivi figli che praticano sport educazione allo sport caratteristiche aiutare figli che fanno sport

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Il perfetto genitore sportivo psicologia dello sport psicologia mental training influenza dei genitori nello sport genitori genitore sportivo genitore nello sport genitore geniotre figli sportivi figli che praticano sport educazione allo sport caratteristiche aiutare figli che fanno sport   Negli ultimi anni numerose sono state le ricerche che si sono interessate al ruolo dei genitori nel contesto sportivo, in particolar modo questi studi hanno cercato di comprendere come i loro comportamenti possano influenzare lo sviluppo del talento negli atleti e il loro coinvolgimento nelle esperienze sportive.

È stato ampiamente dimostrato, infatti, come eccessive aspettative possano avere un impatto dannoso sui ragazzi (Amado et al., 2016; Bean et al., 2016; Ross et al., 2015), così come l’incoraggiamento piuttosto che il supporto possano essere associati a conseguenze positive (Teques et al., 2016; Ross et al., 2015).
Tuttavia, il confine tra pressione e sostegno è molto sottile e labile, e molto dipende dagli obiettivi che i ragazzi raggiungono, così come dal momento (prima, durante o dopo le competizioni) e dal contesto (a casa o durante gli allenamenti) in cui si verificano i comportamenti, alterando la percezione e l’impatto sui ragazzi. Anche le caratteristiche dei genitori e dei figli (ad esempio, il sesso), nonchè la qualità del rapporto può influenzare tale percezione, ad esempio, Amado e colleghi (2016) hanno dimostrato che gli atleti maschi riportano livelli più elevati di pressione parentale percepita rispetto alle femmine, così che sentimenti di stress, ansia e delusione, provate dai genitori durante una partita, possono portare risposte inappropriate e di conseguenza influenzare il rapporto con i figli (Knight et al., 2013).

Dunn e colleghi (2016) hanno, inoltre, individuato che i genitori che hanno investito una maggiore percentuale del loro reddito familiare per lo sport dei figli sono stati associati ad una maggiore percezione di pressione da parte del ragazzo stesso.

Risulta evidente, quindi, come possano essere numerose le variabili e le modalità con cui i genitori influenzano i propri figli, in modo consapevole o meno, e proprio per questo motivo diventa fondamentale la conoscenza del contesto sportivo, attraverso un’attenta analisi e lettura, ma soprattutto l’utilizzo di adeguate strategie per migliorare la consapevolezza dei genitori e rendere il loro coinvolgimento positivo per l’attività sportiva del proprio figlio.
In questa direzione si muove una ricerca che il nostro team, sotto la guida di Sergio Costa e Edoardo Ciofi, stanno portando avanti in differenti discipline sportive, per evidenziare le caratteristiche del “genitore sportivo ideale”. I risultati preliminari di questo studio sono stati presentati durante il XXII Congresso Nazionale di Psicologia dello Sport, tenutosi a Mestre nel maggio 2018.

Per concludere, consigliamo ai genitori un ascolto attivo del proprio ragazzo e delle sue esigenze, che richiede non solo la profonda comprensione di ciò che l’altro sta dicendo, ma anche una rielaborazione e una riformulazione di ciò che esprime, interpretando i segnali non verbali, percependo le emozioni e trasmettendogli vicinanza, facilitando così la costruzione di una buona relazione.

 

Bibliografia

Bean C, Jeffery-Tosoni S, Baker J, Fraser-Thomas J: Concerning parental behavior in Canadian minor hockey: Elite insiders’ perceptions and recommendations. PHEnex Journal, 2016, 7.

Dunn CR, Dorsch TE, King MQ, Rothlisberger KJ: The impact of family financial investment on perceived parent pressure and child enjoyment and commitment in organized youth sport. Fam Relat, 2016,65:287-299.

Harwood CG, Knight CJ: Parenting in sport. Sport Exerc. Perform. Psychol, 2016,5:84-88.

Knight CJ, Holt NL: Strategies used and assistance required to facilitate children’s involvement in tennis: Parents’ perspectives.Sport Psychol, 2013, 27: 281-291.

Knight CJ, Holt NL: Factors that influence parents’ experiences at junior tennis tournaments and suggestions for improvement. Sport Exerc. Perform. Psychol, 2013, 2:173-189.

Ross AJ, Mallett CJ, Parkes JF: The influence of parent sport behaviours on children’s development: Youth coach and administrator perspectives. Int J Sports Sci Coach, 2015, 10:605-621.

Teques P, Serpa S, Rosado A, Silva C, Calmeiro L: Parental involvement in sport: Psychometric development and empirical test of a theoretical model. Curr Psychol, 2016, 2016:1-16.

Allenati per diventare grande

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Allenati per diventare grande sport settori giovanili settori giovani settore giovanile self talk psicologia sportiva psicologia dello sport mental training la fiducia in se stessi nello sport gestire le aspettative nello sport gestire la rabbia nello sport gestire la paura nello sport genitori allenamento mentale

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Allenati per diventare grande sport settori giovanili settori giovani settore giovanile self talk psicologia sportiva psicologia dello sport mental training la fiducia in se stessi nello sport gestire le aspettative nello sport gestire la rabbia nello sport gestire la paura nello sport genitori allenamento mentale   Ciclo di interventi sulla Psicologia dello Sport dedicati ai settori giovanili (dagli 8 fino ai 14 anni) e ai genitori. Gli incontri avverranno presso le strutture societarie in giorni e orari da concordare.

I temi trattati negli incontri saranno:

  • Diventare genitori sportivi  (incontro conoscitivo serale con i genitori)
  • Combattere la paura
  • Scaricare la rabbia
  • Cosa si aspettano gli altri da me?
  • Cosa mi dico in gara?
  • La fiducia in me stesso

Orientamento allo sport in età prescolare

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Orientamento allo sport in età prescolare Torino sport scelta dello sport psicologia dello sport psicologi dello sport orientamento sportivo giovani genitori età prescolare bambini attività sportiva attività motoria analisi comportamentale

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Orientamento allo sport in età prescolare Torino sport scelta dello sport psicologia dello sport psicologi dello sport orientamento sportivo giovani genitori età prescolare bambini attività sportiva attività motoria analisi comportamentale   I genitori amanti dello sport che vogliono trasmettere questa passione ai propri figli si trovano inevitabilmente a doversi scontrare contro alcune domande importanti quali ad esempio:

  • a che età cominciare a fare attività motoria?
  • che tipo di attività fargli fare?
  • come posso aiutarlo a scegliere l’attività motoria per lui/lei più divertente se non manifesta preferenze

L’associazione Spor4KiDs propone attività motoria aspecifica pensata appositamente per bambini dai 3 ai 5 anni.
Gli obiettivi didattici di questa attività sono lo sviluppo di abilità cognitive e percettive trasversali a diverse discipline sportive. Attraverso l’attività motoria, libera e semistrutturata, i bambini possono iniziare ad esplorare il loro corpo in relazione allo spazio e al tempo.

In questa attività i bambini sono osservati dall‘equipe di psicologi di B-Skilled che, attraverso la video-analisi comportamentale, delinea un profilo di competenze cognitive, motorie e relazionali caratteristiche di ogni bambino. Questo monitoraggio consente di osservare i cambiamenti nel tempo dei bambini durante l’attività e identificare quali sono le naturali tendenze che il bambino manifesta in relazione all’attività motoria. Partendo da questa osservazione Sport4Kids e BSkilled hanno avviato un progetto sperimentale di orientamento allo sport in età prescolare per aiutare i genitori ad avvicinare i bambini alle attività sportive e motorie che risultano essere maggiormente appaganti e gratificanti per loro.

Per avere maggiori informazioni sul progetto, sui luoghi in cui si svolge l’attività e i costi, scarica la locandina e contatta il referente Sport4KiDs, Luca Filograno.

Vittoria Pattinatori

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Vittoria Pattinatori vittoria pattinatori Torino società sportiva dilettantistica psicologia sportiva psicologia dello sport pattinaggio su pista pattinaggio genitori formazione FIHP piemonte asd allenatori

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Vittoria Pattinatori vittoria pattinatori Torino società sportiva dilettantistica psicologia sportiva psicologia dello sport pattinaggio su pista pattinaggio genitori formazione FIHP piemonte asd allenatori   L’ A.S.D Vittoria Pattinatori di Torino propone corsi di pattinaggio a rotelle e skiroll per bambini e adulti.

Dal 2012 ha intrapreso una collaborazione con il nostro team per il supporto degli atleti della squadra agonistica e per la realizzazione di eventi formativi per genitori e allenatori.

Nel corso del tempo sono stati organizzati diversi eventi a carattere regionale, trasmessi sulle principali emittenti televisive, per diffondere la cultura della psicologia dello sport nel mondo del pattinaggio su pista.

Ecco un piccolo estratto di una conferenza realizzata in collaborazione con FIHP Piemonte e Vittoria Pattinatori:

 

Se vuoi attivare una convenzione con il nostro team, per il supporto psicologico degli atleti della tua società sportiva dilettantistica o per organizzare eventi formativi per genitori e allenatori, contattaci per un incontro conoscitivo!

Allenatori e genitori: mission impossibile?!

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Allenatori e genitori: mission impossibile?! psicologia dello sport psicologia genitori allenatori allenamento mentale

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Allenatori e genitori: mission impossibile?! psicologia dello sport psicologia genitori allenatori allenamento mentale   Lavorando nella formazione degli allenatori sportivi sappiamo che il tema dell’interazione con i genitori è un aspetto sempre molto “caldo”. Gli allenatori spesso si sentono ostacolati dai genitori nello svolgimento del loro ruolo, mentre i genitori si sentono estromessi da un aspetto così importante per la crescita dei loro figli.

Ovviamente non tutte le situazioni sono così, ma basta fare un giro per i campi da calcio la domenica mattina per avere un’idea di cosa stiamo parlando. Genitori che diventano allenatori dagli spalti, allenatori innervositi da tutto questo e alla fine chi viene coinvolto in prima persona è il giovane atleta. La psicologia dello sport può essere di grande aiuto per il supporto degli allenatori che vivono queste dinamiche così impegnative.

In questo e-booklet gratuito abbiamo raccolto alcuni dei suggerimenti che possono essere di aiuto agli allenatori nell’impostazione di una corretta gestione del rapporto con i genitori!
Buona lettura!

Download now!

Genitori Sportivi: un supporto per i piccoli atleti!

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Genitori Sportivi: un supporto per i piccoli atleti! Torino sport 2.0 ragazzi psicologo dello sport psicologia sportiva psicologia dello sport giovani atleti genitori formazione atleti allenamento mentale aiuto ai genitori

BSKILLED - Psicologia dello sport e della performance Genitori Sportivi: un supporto per i piccoli atleti! Torino sport 2.0 ragazzi psicologo dello sport psicologia sportiva psicologia dello sport giovani atleti genitori formazione atleti allenamento mentale aiuto ai genitori

Questo e-booklet è pensato per tutti i genitori che si trovano a vivere una sfida impegnativa: supportare al meglio i propri figli che si impegnano nella pratica sportiva agonistica.

Essere genitori è il mestiere più difficile al mondo (e più entusiasmante) e trovarsi ad affrontare insieme ai propri figli le sfide del mondo sportivo può non essere semplice.

Nell’e-booklet troverete alcuni esempi di “errori” classici da evitare e 10 strategie per aiutare e sostenere, dal punto di vista mentale, vostro figlio prima e durante le competizioni.

Non esiste il manuale del buon genitore (per fortuna!) ma speriamo che questi spunti possano darvi un aiuto in più per vincere la vostra personale sfida!

Scaricatelo è gratuito e fateci sapere cosa ne pensate.
Buona lettura…

Scarica l’ebooklet!